Come rinforzare le unghie

Avere delle unghie sane e ben curate non costituisce solamente un particolare estetico, ma anche un simbolo di buona salute. Oltretutto, è necessario proteggere le nostre unghie in quanto si tratta di una parte del nostro corpo che viene continuamente esposta all’ambiente esterno.

Alcune persone soffrono di unghie deboli e sfaldate, e i motivi possono essere diversi. In questo articolo scopriremo i metodi più efficaci per migliorare la salute delle vostre unghie.

A cosa è dovuto l’indebolimento delle unghie?

Le unghie sono continuamente esposte a stress meccanici e all’azione di agenti esterni: la noncuranza può rovinare le unghie col passare del tempo.

In particolare, una manicure scorretta o una sua mancanza totale possono danneggiare le unghie, ma anche un continuo uso di smalti e prodotti chimici che non permettono all’unghia di crescere correttamente.

Un’altra possibile causa dell’indebolimento dell’unghia è l’insorgenza di infezioni micotiche (le cosiddette onicomicosi), ovvero la crescita di funghi sull’unghia, che ne determina l’ingiallimento e l’indebolimento.

Ultima causa, ma non per importanza, è la carenza di alcune vitamine: non solo la carenza di ferro, ma anche l’insufficiente apporto di vitamina A ed E possono causare l’indebolimento di unghie e capelli. Un’accurata visita medica può confermare questa correlazione.

8 modi per rinforzare le unghie

  1. Non far crescere troppo le unghie: alla prima avvisaglia di sfaldamento o indebolimento ungueale, sarebbe saggio dare un taglio alle vostre unghie per salvarne la parte restante. Infatti le unghie corte sono meno soggette a rottura, poiché tagliando la superficie libera c’è meno probabilità che la punta si rompa e venga a contatto con superfici o sostanze che la danneggiano.
  2. Mai senza crema mani e olio per cuticole: senza nutrimento, le unghie sono più soggette a sfaldamento, comparsa di cuticole, secchezza della pelle attorno alla base dell’unghia e così via. Inoltre è sbagliato tagliare le cuticole: piuttosto, applicate un olio per ammorbidirle e riavvicinatele all’unghia. In questo modo si evita di indebolire l’attaccatura dell’unghia.
  3. Lasciate le unghie senza smalto di tanto in tanto: anche le unghie devono “respirare”! Dunque se da un lato sarebbe opportuno rimuovere lo smalto il meno possibile – per evitare di esporre troppo l’unghia a solventi chimici – da un altro lato è consigliabile non ri-applicare immediatamente lo smalto ma farne a meno per un po’. E magari approfittarne per fare un trattamento unghie fai-da-te!
  4. Provate un trattamento per unghie fatto in casa: non è necessario spendere soldi dall’estetista. Potete usare anche un semplicissimo olio d’oliva preso dalla cucina… ma se preferite un profumo più piacevole, provate olio di cocco, olio di argan, olio di vitamina E. Vi basterà versare un po’ d’olio in una bacinella, immergere le unghie per circa 15 minuti, poi massaggiare dolcemente le dita. Per un effetto ancora più intenso, effettuate il trattamento la sera prima di andare a letto e, senza risciacquare le mani, indossate dei guanti cosicché l’olio agirà anche nottetempo.
  5. Non esagerate con l’acqua: avere le mani continuamente bagnate non fa bene neanche alle unghie. Dunque ricordate di usare sempre i guanti per faccende di casa o qualsiasi attività che possa danneggiare le unghie, anche perché le sostanze chimiche sono anch’esse pericolose per la loro salute.
  6. Tutto dipende dall’alimentazione: anche la salute delle unghie e dei capelli. Adeguata idratazione innanzitutto: quindi bevete molta acqua durante il giorno, ma non dimenticate di seguire una dieta sana e varia, che fornisca tutte le sostanze necessarie al nostro organismo. Le unghie sono fatte di cheratina, ovvero una proteina strutturale: dunque dobbiamo assumere proteine con l’alimentazione se vogliamo che le unghie crescano sane e forti.
  7. Integrate biotina nella dieta: la biotina è una vitamina del gruppo B fondamentale, alla base di tantissimi processi metabolici. E’ implicata anche nella corretta crescita di unghie e capelli. Dunque è importante assumerne una giusta quantità attraverso la dieta – ne sono ricchi legumi, uova, pesce – oppure assumere integratori specifici.
  8. Non usate le unghie per lavori usuranti: usare le unghie per aprire lattine, scatole, grattare via adesivi o altri lavoretti che richiedono precisione è sicuramente utile ma non fa affatto bene alle unghie deboli. Dunque evitate di usare le vostre unghie come “arnesi tuttofare” se soffrite di unghie sfaldate e fragili.

In conclusione: abbiate cura delle vostre unghie a partire da una dieta sana e un’abbondante idratazione! Ma ricordate sempre che un problema persistente – unghie sfaldate e molto deboli – è sintomo di qualche carenza vitaminica, per cui è consigliabile consultare un medico per risolvere il problema nel modo migliore.

 

Ti potrebbe interessare anche