Come rimuovere i calli

Avere dei piedi sani e belli non è solamente una necessità che scaturisce da motivazioni estetiche: la salute dei piedi è importante soprattutto per il nostro benessere generale.

Calli e duroni affliggono tantissime persone e provocano fastidio, a volte dolore. Se non vengono trattati adeguatamente, i calli possono iniziare a dare problemi più seri e compromettere non solo il modo in cui camminiamo, ma anche la nostra postura.

Ma come possiamo rimuovere i calli? Vediamo subito quali sono i metodi più utili da provare a casa per sbarazzarci di questa seccatura.

Cosa sono i calli?

I calli sono degli ispessimenti della pelle che si formano laddove il piede riceve una pressione eccessiva. Infatti, i calli sorgono quando indossiamo scarpe molto strette o della forma sbagliata, causando delle frizioni su alcune parti del piede. Ciò costringe la nostra pelle a proteggersi, avviando una iperproduzione di strati spessi di cheratina, che a lungo andare danno fastidio e dolore alla pelle sottostante. Esistono altre cause che comportano la formazione di calli, e.g. diabete o altre patologie.

I calli possono formarsi sia sulla pianta del piede che sul dorso, in particolare a livello delle falangi del quarto dito.

Oltre ad essere antiestetici, i calli possono causare dolore se si ispessiscono troppo, andando a premere sui nervi e impedendo alla pelle viva sottostante di respirare.

I nostri rimedi per la rimozione dei calli

  • La fonte del problema: le scarpe

Se indossate scarpe della misura sbagliata – troppo grandi o troppo strette – o della forma sbagliata, è più che probabile che vi siate procurati qualche callo sui piedi. Dunque cambiate calzature, e preferite scarpe della misura giusta, che non provocano sfregamenti fastidiosi al piede.

Inoltre non dimenticate mai di indossare calzini di cotone con le scarpe chiuse: i piedi senza calzini sono un privilegio esclusivo delle scarpe aperte!

  • Il pediluvio: sollievo assicurato

La prima cosa da fare quando vedete crescere un callo – oltre a trovare delle scarpe più comode – è fare un pediluvio. In questo modo, il callo si ammorbidisce e vi permette anche di rimuoverlo usando una classica pietra pomice.

Versate dell’acqua calda (mi raccomando, non bollente!) in un’ampia bacinella. Aggiungete due cucchiaini di bicarbonato e immergete i piedi per 20 minuti. Rilassatevi, e alla fine del pediluvio asciugate bene i piedi e procedete ad un massaggio, o eventualmente all’uso di una pietra pomice o di una crema callifuga.

Potete fare anche un pediluvio usando della camomilla, oppure aggiungendo degli oli essenziali, come quello di geranio o di lavanda.

  • Pietra pomice

La pietra pomice è lo strumento anti-callo per eccellenza; un classico, che permette di rimuovere gli ispessimenti di pelle morta più superficiali del callo facilmente a casa vostra.

Dopo il pediluvio, asciugate bene il piede e passate la pietra pomice sul callo procedendo avanti e indietro sull’area interessata. Fermatevi nel momento in cui sentite che la pelle è più morbida, poiché rischiate di danneggiarla.

Applicate sempre una crema per piedi alla fine del trattamento.

Inoltre, evitate metodi cruenti e poco affidabili, come l’uso di lamette e forbici. Rivolgetevi sempre ad un professionista se i vostri calli sono difficili da trattare, oppure se sono dolorosi.

  • Creme callifughe

Le creme callifughe sono prodotti specifici per il trattamento dei calli. Si tratta di creme contenenti sostanze che promuovono la rimozione della pelle morta del callo, come ad esempio l’urea, l’acido salicilico, o altri acidi di origine naturale.

Se i vostri calli sono persistenti, vi consigliamo di applicare costantemente una crema di questo tipo, che si rivela sicuramente una soluzione efficace.

  • Impacchi al limone

Abbiamo appena visto come gli acidi contribuiscono a rimuovere gli ispessimenti callosi: allora perché non provare un metodo casalingo per rimuovere i calli? Provate così: spremete un limone e mischiate il suo succo con qualcosa che dia volume, come ad esempio un po’ di farina di riso o di mais.

Una volta creato un composto cremoso, stendetelo sul callo e copritelo con una garza. Lasciate il composto in posa tutta la notte, indossando dei calzini.

Ripetete il trattamento per qualche giorno, e ricordate che il limone va applicato solo sul callo e non sulla pelle sana. Non dimenticate di idratare la pelle con una crema apposita.

  • Cerotti callifughi

Sia in farmacia che al supermercato troverete dei cerotti specifici per calli, che li proteggono dagli urti e ne facilitano la rimozione. I cerotti callifughi contengono sostanze cheratolitiche, ovvero che eliminano gli ispessimenti di cheratina che compongono il callo.

Ne esistono di diverse tipologie e forme, a seconda della dimensione e della posizione del vostro callo.

  • Idratare, sempre!

Ricordate che la pelle dei piedi ha bisogno di cure, soprattutto se sono facilmente predisposti alla formazione di calli e duroni. Lunghe ore passate in piedi o a camminare provocano stanchezza e indolenzimento.

Allora, nella vostra routine di trattamento dei calli, non deve mai mancare un rilassante massaggio con una crema nutriente per piedi.